Dialogo è accettare l'altro come è e come egli stesso si definisce e si presenta a noi, di non cessare di essere se stessi mentre ci si confronta con il diverso, di essere consapevoli che la nostra identità esce arricchita e non sminuita da chi di questa identità non accetta alcuni elementi, magari anche quelli che noi riteniamo fondamentali. La riconciliazione è possibile, tra i cristiani e nella compagnia degli uomini. (Enzo Bianchi, priore della Comunità di Bose)


I Segreti della Città Proibita - Matteo Ricci alla corte dei Ming

Le Grandi Mostre "La Via della Seta e la Civiltà Cinese", ospitate a Casa dei Carraresi a Treviso, sono il frutto di una felice intuizione del Presidente di Fondazione Cassamarca On. Dino De Poli che le ha fortemente volute. Anticipando gli scenari internazionali, che hanno visto il rapido sviluppo del continente asiatico, egli ha indicato nella Cina prima, e nell'India poi, i due grandi protagonisti del XXI secolo che hanno cambiato velocemente la geografia del mondo. Fondazione Cassamarca ha affidato al curatore Adriano Màdaro un programma di ulteriori quattro grandi esposizioni: tre sull'India dal 2012 e il 2015 e una sul Tibet nel 2015-2016. Recentemente sono già stati raggiunti gli accordi con le rispettive autorità museali di Lhasa e Nuova Delhi.

L'organizzazione delle Grandi Mostre di Casa dei Carraresi è affidata a Sigillum, la società che ha già realizzato le rassegne dedicate alla Nascita del Celeste Impero (2005-2006) e a Gengis Khan (2007-2008).

Per maggiori informazioni:
http://www.laviadellaseta.info/mostra.html