Dialogo è accettare l'altro come è e come egli stesso si definisce e si presenta a noi, di non cessare di essere se stessi mentre ci si confronta con il diverso, di essere consapevoli che la nostra identità esce arricchita e non sminuita da chi di questa identità non accetta alcuni elementi, magari anche quelli che noi riteniamo fondamentali. La riconciliazione è possibile, tra i cristiani e nella compagnia degli uomini. (Enzo Bianchi, priore della Comunità di Bose)


La Columbia University Press di New York pubblica la traduzione inglese dell'Amicizia di Matteo Ricci

Si tratta della prima traduzione inglese dell'opera, dopo quella italiana edita nel 2005 dalla Quodlibet

Copertina dell'operaPubblicata dalla Columbia University Press di New York la prima traduzione inglese dell'Amicizia di Matteo Ricci, "On Friendship". Disponibile per la prima volta in inglese, l'opera si presenta con il testo cinese a fronte attentamente curato e comprende note, fonti e biografia, oltre a numerose informazioni di carattere storico e culturale.

Finora l'unica traduzione dell'opera ricciana era quella italiana, edita nel 2005 dalla Quodlibet e curata dal professor Filippo Mignini. La traduzione inglese consente la fruizione del testo ad un pubblico più vasto. A questa si aggiungerà una nuova edizione, a cura della Quodlibet, che sarà presto pubblicata e che rientra nel programma delle iniziative promosse dal Comitato per le celebrazioni ricciane per i quattrocento anni della morte del gesuita maceratese.

Sempre ammirato in Cina per la sua raffinatezza e saggezza, l'Amicizia di Matteo Ricci è un testo interculturale di un'importanza storica cruciale e, allo stesso tempo, ricco di fascino.

La traduzione è opera di Timothy Billings, professore associato di Letteratura Inglese e Americana al Middlebury College degli Stati Uniti.

Maggiori informazioni su http://cup.columbia.edu


Fonte:

Padre Matteo Ricci

26 marzo 2010