Dialogo è accettare l'altro come è e come egli stesso si definisce e si presenta a noi, di non cessare di essere se stessi mentre ci si confronta con il diverso, di essere consapevoli che la nostra identità esce arricchita e non sminuita da chi di questa identità non accetta alcuni elementi, magari anche quelli che noi riteniamo fondamentali. La riconciliazione è possibile, tra i cristiani e nella compagnia degli uomini. (Enzo Bianchi, priore della Comunità di Bose)


Si inaugura domani a Shanghai la mostra su padre Matteo Ricci

E' la seconda tappa dopo Pechino della mostra itinerante per i 400 anni del gesuita maceratese

Immagine di Matteo RicciDopo il grande successo ottenuto a Pechino, la mostra "Matteo Ricci. Incontro di civiltà nella Cina dei Ming" sarà inaugurata domani (2 aprile) allo Shanghai Museum di Shanghai, una delle più importanti sedi museali della Cina, conosciuta in tutto il mondo per l'intensa attività di interscambio culturale con le più prestigiose istituzioni internazionali.

Presenti la delegazione marchigiana con il presidente della Regione Gian Mario Spacca e il presidente della Provincia Franco Capponi, le autorità cinesi, i rappresentanti dell'Ambasciata Italiana a Pechino e dell'Istituto di cultura italiana di Shanghai.

L'evento, promosso dalla Regione Marche e dal Comitato per le Celebrazioni di Padre Matteo Ricci, con l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana, i patrocini del Ministero per gli Affari Esteri e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, si colloca nell'ambito del programma delle Celebrazioni del IV Centenario della morte di Padre Matteo Ricci.

Quella di Shanghai è la seconda tappa dell'esposizione itinerante dopo Pechino e toccherà poi Nanchino (dal 4 giugno al 25 luglio), Macao (6 agosto al 20 settembre) per tornare ad ottobre a Macerata per il Memorial ricciano.

L'esposizione è curata da Filippo Mignini, direttore dell'Istituto Matteo Ricci per le relazioni con l'Oriente e ripercorre le orme di Matteo Ricci, gesuita maceratese: il primo uomo che stabilì un solido ponte culturale fra Occidente e Cina, aprendo al mondo il grande Paese sul finire della dinastia Ming.

La scelta di Shanghai per la seconda tappa dell'esposizione assume un particolare significato in quanto nel distretto di Xu Hui di Shanghai nacque Xu Guangqi, grande scienziato e amico di Padre Matteo Ricci che con lui collaborò alla traduzione in cinese dei primi sei libri della Geometria di Euclide. Sempre a Shanghai il primo maggio si aprirà l'EXPO universale 2010, in cui le Marche presenteranno le proprie eccellenze portando come testimonial d'eccezione le famose Winx, nate dal genio di Igino Straffi e connaturate come prodotto tutto marchigiano, anche se ormai di fama planetaria. Padre Matteo Ricci sarà uno dei testimonial del padiglione Italia all'EXPO.

Info e cartella stampa della mostra sul sito www.padrematteoricci.it e su www.mondomostre.it


Fonte:

Padre Matteo Ricci

1 aprile 2010