Dialogo è accettare l'altro come è e come egli stesso si definisce e si presenta a noi, di non cessare di essere se stessi mentre ci si confronta con il diverso, di essere consapevoli che la nostra identità esce arricchita e non sminuita da chi di questa identità non accetta alcuni elementi, magari anche quelli che noi riteniamo fondamentali. La riconciliazione è possibile, tra i cristiani e nella compagnia degli uomini. (Enzo Bianchi, priore della Comunità di Bose)


Omaggio al fondatore della moderna sinologia

Disponibile dal 20 aprile il francobollo per Matteo Ricci firmato dalle Poste magistrali. Il nominale è da 2,50 euro

Francbolo con Matteo Ricci“La ricca personalità di Matteo Ricci ha dato un apporto fondamentale al dialogo e alla reciproca comprensione tra Cina e Europa. Grazie alla sua preparazione scientifica egli introdusse in Cina la matematica e la geometria dell'Occidente; presentò le grandi acquisizioni del Rinascimento nel campo della geografia, della cartografia e dell'astronomia. Sull'altro versante, egli dette all'Europa, grazie ai suoi scritti, una conoscenza esatta, e per quanto possibile ampia e comprensiva dei contenuti e del pensiero della civiltà cinese per cui «può ben essere considerato il fondatore della moderna sinologia, cioè la scienza che studia la civiltà cinese in tutti i suoi aspetti»”.

Così, oggi, a quattro secoli dalla scomparsa, la Compagnia di Gesù ricorda il missionario gesuita e lo scienziato, nell'ambito di manifestazioni ed iniziative a tutto campo.

Manifestazioni ed iniziative anche filateliche: il giro di boa verrà sottolineato in Vaticano e allo Smom. Se da oltre Tevere non vi sono ancora informazioni dettagliate, le Poste magistrali si sono prenotate per il 20 aprile, quando uscirà un francobollo da 2,50 euro. Tirato in dodicimila esemplari (i fogli sono da dodici pezzi), riproduce una delle rappresentazioni più note del commemorato. È il dipinto di Emmanuel Yu Wen-Hui “Padre Matteo Ricci”, ubicato a Roma presso la chiesa del santissimo Nome di Gesù.

L'Italia lo ha ricordato con un 41 centesimi il 20 aprile 2002 a quattro secoli e mezzo dalla nascita.


Fonte:

Vaccari News

13 aprile 2010