Dialogo è accettare l'altro come è e come egli stesso si definisce e si presenta a noi, di non cessare di essere se stessi mentre ci si confronta con il diverso, di essere consapevoli che la nostra identità esce arricchita e non sminuita da chi di questa identità non accetta alcuni elementi, magari anche quelli che noi riteniamo fondamentali. La riconciliazione è possibile, tra i cristiani e nella compagnia degli uomini. (Enzo Bianchi, priore della Comunità di Bose)


Le scuole recanatesi celebrano Padre Matteo Ricci questa mattina all'Aula Magna del Comune)‏

In occasione delle celebrazioni per il quarto centenario dalla morte di Padre Matteo Ricci, il missionario gesuita maceratese conosciuto e amato in Cina e in tutta l'area asiatica, l' Assessorato alle Culture ed all'Istruzione, unitamente ad ARTEsetTIMA ha in programma per la giornata di oggi, Giovedì 13 Maggio, a partire dalle ore 10 presso l'Aula Magna del Comune di ricciRecanati un progetto per le scuole con la presentazione oltre ad un documentario su Padre Matteo Ricci quello dell'esposizione e premiazione dei lavori delle classi coinvolte che hanno partecipato al progetto stesso.
La manifestazione é aperta al pubblico anche se si prevede una grande affluenza delle scuole.

"Pertanto -dice l'Assessore Andrea Marinelli che ha fortemente voluto l'iniziativa- nel ribadire l'importanza sotto il profilo storico culturale e religioso dell'evento grazie alla figura di Padre Matteo Ricci, la ricorrenza dei 400 anni dalla morte rappresenta un ulteriore riflessione sull'impresa del grande gesuita, che riuscì a gettare un ponte per l'integrazione religiosa e culturale fra Oriente e Occidente. Per l'occasione abbiamo pensato anche ad una proiezione pomeridiana del lavoro dei ragazzi così da consentire ai genitori ed a tutti i cittadini interessati di godersi lo spettacolo".
L'evento é stato presentato nel corso di una conferenza stampa durante la quale la maestra Antonella Maggini coordinatrice presso la Scuola Primaria di San Vito insieme alla docente Giuditta Pierini a nome delle altre scuole primarie recanatesi ha ribadito l'importanza dei laboratori con i quali i ragazzi hanno scoperto Padre Matteo Ricci sviluppando con il lavoro teatrale "Viaggiando nel tempo e nello spazio" la figura del grande gesuita che rappresenta un'eredità preziosa non solo per le Marche ma a livello nazionale e mondiale.


Fonte:

IL Cittadino di Recanati

13 maggio 2010