Dialogo è accettare l'altro come è e come egli stesso si definisce e si presenta a noi, di non cessare di essere se stessi mentre ci si confronta con il diverso, di essere consapevoli che la nostra identità esce arricchita e non sminuita da chi di questa identità non accetta alcuni elementi, magari anche quelli che noi riteniamo fondamentali. La riconciliazione è possibile, tra i cristiani e nella compagnia degli uomini. (Enzo Bianchi, priore della Comunità di Bose)


Un nuovo libro su Padre Matteo Ricci firmato Laura Paolini

di Giorgia Giannetti

Non si finisce mai di conoscere Padre Matteo Ricci. E' stato presentato ieri in Provincia il nuovo libro firmato Laura Paolini "Dall'amicizia alla donazione di sè", edito da L'arcolaio, di Gian Franco Fabbri.

Apre la collana di Brogliacci Scuola e sarà consegnato a tutte le scuole della Provincia. E' "Dall'amicizia alla donazione di sè" il nuovo e insolito omaggio al gesuita maceratese dedicato ai giovani, perchè possano confrontarsi con i valori su cui Padre Matteo Ricci ha basato la sua esistenza.

"Non è il solito libro su Padre Matteo Ricci, ma con Padre Matteo Ricci. Non è un saggio ma un dialogo dell’autrice con lo specchio, in cui il gesuita maceratese si riumanizza, può parlare” – ha commentato il direttore della collana Brogliacci Filippo Davóli alla presentazione del libro.

Un’operazione insolita quella della Paolini (realizzata anche con il contributo della Provincia di Macerata) che, a detta dell’assessore Nazareno Agostini, può essere d’aiuto ai giovani d’oggi, e un’occasione di confronto. Belle parole anche da parte dell’assessore Deborah Pantana: “Quando mi hanno detto del libro ho pensato: ecco un altro libro su Matteo Ricci. Invece parla di Laura, che ci fa conoscere Matteo sotto un’altra veste, più umana.

Dopo aver letto della sua missione in Cina, del ponte che ha costruito tra Oriente e Occidente, si scopre con questa opera il suo oscuro lato umano, il comunicatore, l’intellettuale che con la fede e la ragione ha spalancato le porte di un mondo nuovo.

Entusiasta del nuovo prodotto firmato Ricci anche Don Gregorij Linnik, addetto dell’ufficio Beni Culturali della Diocesi di Macerata. “Non sono un grande conoscitore di Padre Matteo, ma il libro di Laura mi è piaciuto perché parla di amicizia, di comunicazione, di caritas cristiana, e della filosofia moderna dell’esistenzialismo


Fonte:

Vivere Civitanova

12 giugno 2010