Dialogo è accettare l'altro come è e come egli stesso si definisce e si presenta a noi, di non cessare di essere se stessi mentre ci si confronta con il diverso, di essere consapevoli che la nostra identità esce arricchita e non sminuita da chi di questa identità non accetta alcuni elementi, magari anche quelli che noi riteniamo fondamentali. La riconciliazione è possibile, tra i cristiani e nella compagnia degli uomini. (Enzo Bianchi, priore della Comunità di Bose)


La delegazione cinese della provincia dello Jangsu a Macerata

Con l'inaugurazione della mostra sul ricamo tradizionale cinese di Suzhou al Palazzo Buonaccorsi, hanno preso il via ieri pomeriggio gli appuntamenti di Percepire Jiangsu, il programma di iniziative definito a Nanchino dal sindaco Romano Carancini e dai rappresentanti del Dipartimento della Cultura del governo dello Jiangsu dopo l'assemblea plenaria con cui la regione Marche ha presentato gli aspetti del rapporto di collaborazione intrapreso con la provincia dello Jiangsu nei settori turismo e cultura, università, sviluppo tecnologico e logistica.

In serata al Lauro Rossi, dopo un breve intrattenimento nelle sale dell'enoteca comunale dove i graditi ospiti hanno potuto ascoltare dal vivo l'esibizione del cantante maceratese Jimmi Fontana, si è svolto il concerto del New Folk Music Concert Stile armonioso a sud del fiume Azzurro, una straordinaria esibizione di musica tradizionale cinese con solisti e musicisti di assoluto pregio.

La mostra sul ricamo di Suzhou, vero tesoro della cultura tradizionale cinese e patrimonio artistico che attraversa più di duemila anni di storia, rimarrà aperta fino a domenica prossima nelle suggestive sale del Palazzo Buonaccorsi. Le opere prodotte sono suddivise in due categorie: un primo filone ricollegabile alla cultura tradizionale cinese, raffigurante paesaggi, figure e costumi tipici del Paese di mezzo, e una seconda corrente legata alle influenze pittoriche occidentali, in particolare italiane e francesi.

Le iniziative sono a cura del governo popolare della Provincia del Jiangsu e vedono la collaborazione della Regione Marche e del Comune di Macerata.


Fonte:

Padre Matteo Ricci

25 giugno 2010