Dialogo è accettare l'altro come è e come egli stesso si definisce e si presenta a noi, di non cessare di essere se stessi mentre ci si confronta con il diverso, di essere consapevoli che la nostra identità esce arricchita e non sminuita da chi di questa identità non accetta alcuni elementi, magari anche quelli che noi riteniamo fondamentali. La riconciliazione è possibile, tra i cristiani e nella compagnia degli uomini. (Enzo Bianchi, priore della Comunità di Bose)


Delegazione di Pechino, due giorni a Macerata per Padre Matteo Ricci

Una delegazione cinese, proveniente dal prestigioso Beijing Administrative College, è in visita a Macerata domani e dopodomani (22 e 23 settembre).

Nel programma della delegazione, in arrivo da Vienna e San Marino, l'incontro con le autorità, e la visita delle bellezze artistiche di Macerata, come palazzo Buonaccorsi e lo Sferisterio, oltre ai luoghi che rendono omaggio a padre Matteo Ricci. I sei delegati: Wang Jiangyu (vice presidente dell'Administrative college di Pechino), Liang Jun, Liu Shugui, Yuan Jingbo, Xue Mei e Gao Yongmei hanno un forte legame con il missionario, dato che all'interno del parco situato nel campus dell'Administrative college c'è il cimitero di Zhalan dove è custodita la tomba dell'italiano più celebre in Cina.

L'arrivo a Macerata è previsto per le 12 di domani; alle 15,30 incontro tra il Prefetto e le autorità, a palazzo del Governo, con i delegati. Subito dopo, alle 16,30, la delegazione sarà ricevuta in Comune; ad accoglierli il sindaco, Romano Carancini, e il presidente del Comitato delle celebrazioni ricciane, Adriano Ciaffi. Nel tardo pomeriggio la delegazione visiterà alle 17,15 palazzo Buonaccorsi, piazza Strambi alle 18 (dove è situato il busto di padre Matteo Ricci) e successivamente lo Sferisterio alle 18,15.

Nella mattinata di giovedì alle 9, visita al dipartimento di Filosofia dell'Università, in cui ha sede l'Istituto Matteo Ricci per le relazioni con l'Oriente. Da qui i delegati, accompagnati dal professore Filippo Mignini (direttore dell'Istituto), potranno visitare i luoghi ricciani: piazza Battisti, piazza della Libertà, Università e la biblioteca Bozzi-Borgetti, dove sorgeva il collegio dei gesuiti frequentato da Ricci.

Al termine, la delegazione cinese ripartirà da Macerata con destinazione Roma.


Fonte:

Padre Matteo Ricci

21 settembre 2010