Dialogo è accettare l'altro come è e come egli stesso si definisce e si presenta a noi, di non cessare di essere se stessi mentre ci si confronta con il diverso, di essere consapevoli che la nostra identità esce arricchita e non sminuita da chi di questa identità non accetta alcuni elementi, magari anche quelli che noi riteniamo fondamentali. La riconciliazione è possibile, tra i cristiani e nella compagnia degli uomini. (Enzo Bianchi, priore della Comunità di Bose)


Matteo Ricci: il 28 ottobre a Roma un volume e un docufilm

Nell’ambito delle iniziative per i 400 anni della morte di Matteo Ricci, verrà presentato il 28 ottobre a Roma presso la sede di Radio Vaticana (Piazza Pia 3, Roma – ore 16) il volume “Matteo Ricci in China. Inculturation Through Friendship and Faith” che, curato da padre Christopher Shelke SJ e Mariella Demichele, propone alcuni documenti inediti sulla figura del grande missionario, tratti dagli archivi della Compagnia di Gesù. Realizzato dalla Facoltà di missiologia della Pontificia Università Gregoriana in collaborazione “con i colleghi della Fu Jean Catholic University” il volume, si legge nella quarta di copertina, “costruirà certamente ponti tra Oriente e Occidente, tra le nazioni cinesi e i Paesi occidentali, e tra le culture e le religioni del mondo”. Alla presentazione interverranno mons. Gianfranco Ravasi, presidente Pontificio Consiglio della Cultura; mons. Claudio Giuliodori, vescovo di Macerata-Tolentino-Recanati-Cingoli-Treia; padre François-Xavier Dumortier SJ, rettore Università Gregoriana; Larry Wang, ambasciatore Repubblica di Cina (Taiwan) presso la Santa Sede; Felix Körner SJ, decano Facoltà missiologia, e padre Shelke. Sempre il 28 ottobre a Roma, in occasione del Festival internazionale del Film verrà proiettato al Tempio di Adriano (Piazza di Pietra – ore 18.30)il docufilm di Gjon Kolndrekaj “Matteo Ricci un gesuita nel regno del drago”.


Fonte:

Servizio Informazione Religiosa

27 ottobre 2010